dark

CPU, GPU , APU e APU AMD

In questo articolo cerchiamo di capire il significato di CPU, APU e GPU e cosa stà accadendo con le APU AMD. La CPU (central processing unit), altrimenti nota come processore o unità centrale di elaborazione, è il componente più importante di un PC. La CPU riceve tutti i dati di input li processa e li dirige dove richiesto. Il sistema operativo del Computer invia le istruzioni che devono essere elaborate, e la CPU esegue le istruzioni. Un processore con più core permetterà alla CPU di ricevere e svolgere più compiti contemporaneamente, con conseguente aumento della produttività. La CPU dispone anche di una certa frequenza di clock ; più alta è la frequenza, e più velocemente saranno elaborate le richieste da parte del computer.

Una scheda grafica o scheda video, prende il nome di GPU (graphics processing unit), è un componente essenziale per poter inviare sul monitor le immagini del computer. In un computer di ufficio adibito a compiti di segreteria una qualunque scheda video di basso costo sarà in grado di svolgere il suo compito. Per un computer il cui scopo primario saranno i videogame servirà una scheda video adeguata alle richieste dei videgiochi sviluppati in quel momento.

In generale più veloce e potente è la scheda video e maggiore sarà la risoluzione e qualità grafica , nonché il numero di fotogrammi per secondo ( FPS = frames per second ). Le schede Video sono spesso la parte più costosa quando c’è da assemblare un PC o un Barebone . Per chi non vuole spendere molto bisogna cercare un compromesso, per eseguire l’ultimo gioco del momento ad una risoluzione media invece che alla massima risoluzione sarà sufficiente una scheda video di fascia economica (tra gli 100 e i 500 euro). Per chi vuole far girare qualunque titolo alla massima risoluzione possibile, spesso sono richieste schede video molto costose (oltre i 500 euro). Una scheda video molto potente di solito consuma anche molta energia elettrica e richiede un alto wattaggio, per cui dovrete anche affidarvi ad un buon alimentatore per PC con potenza di almeno 600W .

Per chi non vuole spendere soldi in una GPU c’è una soluzione. La soluzione è quella di utilizzare una APU in un PC assemblato oppure mini pc oppure Barebone. Una APU non è altro che una CPU che al suo interno ha una parte dedicata al lavoro grafico tipico della GPU. I principali costruttori di processori, Intel e AMD producono delle APU. Le capacità grafiche di una APU non potranno mai essere al livello di una scheda grafica dedicata, soprattutto se costosa. Però recentemente ( dal 2019 con l’introduzione dei processori Ryzen ) AMD ha messo sul mercato delle APU con GPU Vega dalle prestazioni sorprendenti, a volte simili a una scheda video entry level e di gran lunga superiori alle APU Intel.

Queste soluzioni sono molto interessanti per chi vuole realizzare un computer che costi poco, che consumi poco ( le APU di solito consumano meno o molto meno di 100 W ) e che al tempo stesso abbia delle performance grafiche buone su risoluzioni medie. Le APU sono doppiamente interessanti per la realizzazione di un Mini Pc, infatti lo spazio ridotto di un mini pc non permette il montaggio di ingombranti schede video e di enormi alimentatori. Se anni fa un Mini Pc poteva essere buono solo per uso ufficio , in quanto le prime APU Intel erano molto inefficienti nel lato grafico, ora i Mini PC grazie alle ultime APU AMD possono sorprendere anche per il lato videogame.

Un esempio è il Deskmini X300 e A300 con processori APU AMD Ryzen. Già la soluzione entry level con Ryzen 5 3400G è interessante mentre se addirittura montiamo un Ryzen 7 PRO 4750G, allora siamo in zona “waooo”.

La novità delle nuove APU AMD non è passata inosservata , infatti AMD ha recentemente dichiarato …

” Stiamo riscontrando una domanda senza precedenti per i nostri processori mobile della serie AMD Ryzen 4000, che offrono elevate prestazioni ed efficienza energetica. Le vendite dei processori AMD Ryzen 4000 sono cresciute più velocemente di qualsiasi altro processore mobile nella storia di AMD, come dimostrato dal rapporto di Mercury Research, che evidenzia come nel secondo trimestre del  2020 AMD sia riuscita a guadagnare di 5,8 punti percentuali nel mercato mobile rispetto all’anno precedente. Stiamo incrementando la produzione per rispondere alle crescenti richieste da parte dei nostri clienti per i processori della serie AMD Ryzen 4000 e siamo concentrati sul consolidamento della nostra presenza nel mercato dei notebook”

Niente di più vero infatti nel momento in cui scriviamo i processori AMD Ryzen 4000 sono introvabili in Italia, mentre se ne trovano molti sul mercato cinese ( Aliexpress ) ma a prezzi abbastanza alti. A causa della notevole richiesta abbiamo notato purtroppo anche un incremento dei prezzi delle meno recenti APU AMD , per esempio il Ryzen 5 3400G qualche mese fa costava intorno a 110 euro mentre ora il prezzo gira intorno i 180 euro (Dic 2020).

Difficilmente le APU soppianteranno le GPU dedicate per chi non ha problemi di budget saranno ancora la migliore soluzione, ma il futuro ci potrà riservare delle sorprese interessanti sotto questo punto di vista.




Total
1
Shares
Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Previous Post

ASUS Deskmini X300, barebone sorprendente.